Skip to main content

Il 5G per alcuni BIG della tecnologia non è ancora molto lontano ormai…Intel punta al 5G con il suo nuovo modem XMM 7560.

Intel, una delle più grandi aziende tecnologiche al mondo, famosa per la produzione di processori per computer (best-seller di questo settore si può dire…), ha svelato la nuova una nuova generazione di modem per la connettività mobile. Il modem preso in particolare considerazione in questo articolo è l’XMM 7560 riesce ad arrivare ad una velocità di connessione pari ad 1 Gigabit per secondo, supportando quindi le nuove future reti LTE Advanced Pro ed è compatibile con 35 bande di rete diverse per riuscire ad offrire una copertura globale senza precedenti.

Quindi questo nuovo modem, LTE XMM 7560, targato intel, rientra nella quinta generazione di dispositivi pensati per la connettività alle reti mobili con supporto alle nuove reti 5G del prossimo futuro, e con questo nuovo annuncio Intel prova a farsi spazio tra i competitor di questo settore, Qualcomm fra tutti. L’XMM 7560 è il primo chip di Intel strutturato con un’architettura a 14 nm che si spinge fino ad un Gigabit di velocità in download Categoria 16, 255 Mbps in upload Categoria 13. È dotato di tecnologia 4×4 MIMO e 256QAM e supporta 3GPP,  ed un carrier aggregation combinato fino a 100 Mhz per i servizi ad alta velocità. Il modem può gestire un totale di 35 bande LTE permettendo così ai produttori di costruire dispositivi mobili con copertura globale avvalendosi dello stesso chip.

Tra i suoi punti di forza troviamo anche le dimensioni particolarmente ridotte ed i consumi energetici ottimizzati per contribuire a prolungare la durata della batteria di smartphone e tablet. La piattaforma è in grado di sostenere fino a 230 combinazioni di aggregazione diverse per fornire maggiore efficienza della rete, il funzionamento prevede sei modalità, tra cui LTE, TD-SCDMA, GSM, EDGE, UMTS-WCDMA e CDMA-EVDO coprendo quindi i mercati di tutto il mondo.

Il modem Intel LTE XMM 7560 sarà disponibile per i produttori per le prime fasi di test entro giugno 2017, la produzione su larga scala sarà invece avviata nella seconda metà dell’anno.

Spero che questo articolo via abbia incuriosito su questo nuovo annuncio da parte di Intel, e spero soprattutto che vi sia piaciuto, se così fosse vi invito a lasciare un mi piace e a condividerlo sui Social Network in modo da aiutare WorldTecno a crescere nel Web, io vi auguro un buono proseguimento, e sono disponibile sempre per tutti voi utente attraverso la pagina di contatti, vi saluto e vi rimando al prossimo articolo, Ciao! 😉